Le attività all'aperto con il proprio cane

Pubblicato il : 20/07/2018 16:36:11
Categorie : Cani , Educazione e Addestramento , Il cane in viaggio

Le attività all'aperto con il proprio cane

La bella stagione e le giornate più lunghe ci invogliano a rimanere più tempo fuori all'esterno, ancora meglio se in compagnia dei nostri amici pelosi! Le attività e i giochi da fare con loro sono numerosi, ma dobbiamo conoscere le capacità fisiche e psichiche del nostro cane prima di metterlo in situazioni troppo impegnative per lui.

Per esempio un cucciolo di pochi mesi farà molta fatica a sopportare determinati sforzi, considerando che ha una struttura articolare e ossea ancora in formazione. Perciò non proponete al vostro cucciolo lunghe ore di camminata oppure attività che lo mettono nelle condizioni di fare sforzi fisici prolungati. Allo stesso modo i cani anziani hanno capacità fisiche ridotte a causa di possibili dolori articolari e maggiore spossatezza data dall'età. Nonostante ciò è importante proporre loro attività quotidiane per mantenerli attivi, le brevi camminate non devono mai mancare! Una curiosa attività che potete proporre loro sono i giochi d'abilità intellettuale. Questi giochi sono veri e propri "giochi da tavola" per cani, il concetto è che il cane deve riuscire a trovare il bocconcino prelibato nascosto all'interno del gioco, spostando tasselli o facendo ruotare l'oggetto stesso. Solitamente questi giochi hanno vari livelli di difficoltà, in modo da dare la possibilità al proprio cane di imparare gradualmente il funzionamento e trovare grande soddisfazione a giocarci! Queste attività tengono attivi mentalmente e arricchiscono le giornate dei cani giovani o vecchi che siano, soddisfacendoli molto di più che facendoli stancare fisicamente.

Qualsiasi sia l'età del cane o la razza canina è importante conoscere l’orientamento del nostro cane e cosa predilige fare, questo ci darà la garanzia di soddisfarlo emotivamente e renderlo felice! Condividere un'attività con il nostro amico stimola e tempra comunicazione e intesa, combinando entusiasmo e divertimento, ingredienti fondamentali per un’ottima relazione!

Alcuni cani di taglia medio- grande e di età adulta possono essere più indicati per praticare alcune attività, soprattutto se prolungate.

In ordine di difficoltà ve ne proponiamo alcune che rappresentano vere e proprie discipline, che vanno insegnate al proprio cane e hanno un equipaggiamento e addestramento specifico: il Dog-Trekking, Cani-Cross, il Bike-dog e lo Sleddog.

Se volete iniziare a praticare questo tipo di attività, in qualsiasi caso è opportuno cominciare ad allenare il vostro cane secondo i consigli degli esperti di queste discipline. Iniziando a praticare lunghe passeggiate in aperta campagna, oppure uscire a correre per mezz'ora al giorno, con le dovute accortezze!

 

Il dog- trekking consiste nell' effettuare lunghe passeggiate in percorsi naturali di varia difficoltà, lontani dai pericoli della città. Solitamente sono percorsi naturali in montagna, dove ci si immerge totalmente nella natura. Il fedele amico deve essere legato con un particolare guinzaglio con linea ammortizzata (generalmente di 1,5m o 2 metri) e imbragatura pensata appositamente per far tirare in avanti il cane e farlo stare davanti al conduttore. Al guinzaglio sarà agganciata ad una cintura all'altezza della vita del conduttore, la cintura è realizzata in polipropilene ed è imbottita nella zona lombare per aumentare il comfort. L'interno in cotone permette di indossarla anche a contatto con la pelle senza pericolo di reazioni allergiche o arrossamenti. L'ammortizzazione anteriore evita strappi che possono essere dannosi sia per il cane che per il conduttore.

Il Cani-cross è una disciplina che prevede correre insieme cane e conduttore. Anche in questo caso abbiamo un equipaggiamento specifico composto da linea ammortizzata, pettorina e cintura. Non si tratta di una semplice corsa tipo jogging, ma il cane va allenato in modo che mantenga la stessa andatura per l'intera durata del percorso, in modo da formare un binomio dove il cane rimane davanti al conduttore tirando.

Il Bike-dog o Bikejoring ha lo stesso concetto della corsa del cani-cross ma in questo caso il conduttore è in bicicletta. Questa disciplina assomiglia allo Scootering (scooter simile ad un monopattino) e nascono come attività molto specifiche per la preparazione fisica dei cani che praticano Sleddog (slitta trainata da cani nordici), nei periodi in cui non c'è la neve.

Concludendo se volete iniziare a praticare una di queste disciplina non improvvisate!! In queste attività è vietato dai regolamenti e molto pericoloso correre con guinzaglio alla mano in quanto il conduttore non avendo le mani libere rischia di non riuscire a proteggersi in caso di caduta. Inoltre è vietato mettere il collare al cane poiché in caso di incidente o caduta si andrebbe a strattonare violentemente il collo del cane. Anche se la velocità di corsa è moderata il rischio di farsi male per cane e conduttore è molto elevato. Non improvvisate neanche scampagnate in bici con il cane legato! Oltre che ad essere uno sforzo inutile ed esagerato per il vostro cane, la legge lo vieta, secondo l'art.182, comma 3 del codice della strada "per i ciclisti è vietato condurre animali o farsi trainare da altro veicolo".

Condividi